indice
Riccardo Cocciante

 

:: Biografia

A dispetto delle origini multietniche viene proposto sul mercato dalla RCA all’inizio degli anni ‘70 come esponente della “scuola romana” dei cantautori, e subito suscita attenzione presso pubblico e critica per il particolare timbro vocale: il grande successo arriva però solo nel 1974, con il brano “Bella senz’anima” (scritto con Marco Luberti), compreso nell’album “Anima”. Primo artista italiano a firmare per la Virgin, nell’83, quando l’azienda di Richard Branson apre una filiale in Italia, prosegue nell’attività con una serie di successi - “Questione di feeling”, interpretata in duetto con Mina, “Il mare dei papaveri”, che inaugura la collaborazione con Giulio Rapetti (Mogol), o ancora l’album “La grande avventura”, realizzato a Londra nell’88 - fino alla fortunata esperienza del musical “Notre Dame de Paris” (campione d’incassi in Francia e Italia a fine anni ‘90), per il quale scrive le musiche.