indice

Nomadi (Nomadi)

[1963 Modena (MO) ]

 


Interpreti

Statistiche (dal 2000)

Settimane in classifica (Album): 242 (1° posizione: 1)
Settimane in classifica (Singoli): 165 (1° posizione: 1)
Album entrati in classifica:
  • Album concerto [1980]( 15)
  • Ma noi no [1992]( 7)
  • Ma che film la vita [1992-1993]( 6)
  • Contro [1993]( 11)
  • La settima onda [1994]( 6)
  • Lungo le vie del vento [1995]( 11)
  • Quando ci sarai [1996]( 5)
  • Le strade, gli amici, il concerto [1997]( 9)
  • Una storia da raccontare [1998]( 7)
  • Sos con rabbia e con amore [1999]( 5)
  • Liberi di volare [2000-2001]( 9)
  • I Nomadi studio collection (le origini) [2001]( 5)
  • Amore che prendi amore che dai [2002]( 13)
  • Nomadi 40 [2003]( 24)
  • The platinum collection [2003-2004]( 16)
  • Corpo estraneo [2004-2005]( 9)
  • Con me o contro di me [2006]( 14)
  • Nomadi & Omnia Symphony Orchestra [2007-2008]( 15)
  • Allo specchio [2009]( 11)
  • Raccontiraccolti [2010]( 5)
  • Canzoni nel vento [2011]( 1)
  • Cuore vivo [2011]( 8)
  • Terzo tempo [2012]( 8)
  • 50 + 1 [2014]( 9)
  • Tutto Nomadi. Dove si va [2014]( 1)
  • Lascia il segno [2015]( 6)
  • Il sogno di due sedicenni è diventato realtà [2015]( 2)
  • Così sia [2016]( 3)
  • I Nomadi 1965/79 [2016]( 1)
Singoli entrati in classifica:
  • Come potete giudicar [1966]( 4)
  • Noi non ci saremo [1966]( 1)
  • Dio è morto [1967]( 17)
  • Ho difeso il mio amore [1968]( 4)
  • Vai via cosa vuoi [1969]( 4)
  • Un pugno di sabbia [1970]( 14)
  • Ala bianca [1971]( 3)
  • So che mi perdonerai [1971]( 1)
  • Io vagabondo [1972]( 22)
  • Quanti anni ho [1972-1973]( 8)
  • Un giorno insieme [1973]( 8)
  • Voglio ridere [1973-1974]( 24)
  • Tutto a posto [1974]( 22)
  • Sangue al cuore [2002]( 6)
  • Io voglio vivere [2003]( 11)
  • * Dove si va [2006]( 7)
  • Il mondo piange [2010]( 6)
  • Vent'anni [2010]( 3)

Photo gallery

 

:: Biografia

A dispetto degli avvicendamenti nell’organico avvenuti nel corso degli oltre quarant’anni d’attività - unico esponente rimasto del nucleo originale, formatosi nell’area fra Reggio Emilia e Modena intorno al 1963, è Beppe Carletti - il gruppo ha conservato una precisa identità stilistica (mutuato dalle esperienze beat dei primi anni ‘60) e immutato favore dei fans: l’esordio sul mercato ufficiale coincide con il 45 giri “Come potete giudicar” (traduzione di “The revolution kind” di Sonny Bono) che li impone al Cantagiro ‘66, grazie anche al carisma del vocalist Augusto Daolio (scomparso nel ‘92). La collaborazione con il produttore Dodo Veroli e con Francesco Guccini, che per loro scrive “Dio è morto” e con cui continueranno i contatti professionali nel corso degli anni, li conduce a ottime posizioni in classifica sia con gli album (da “Per quando noi non ci saremo”, del ‘66, in avanti) sia con i singoli, fino al primo posto raggiunto nella categoria Gruppi di Sanremo 2006, con “Dove si va”.

[vai alla biografia completa >>]

:: Discografia