indice

Paolo Conte

[1937 Asti (AT) ]

 


Autore, Compositore, Interprete

Statistiche (dal 2000)

Settimane in classifica (Album): 174 (1° posizione: 0)
Settimane in classifica (Singoli): 5 (1° posizione: 0)
Album entrati in classifica:
  • Concerti [1985]( 2)
  • Aguaplano [1987-1988]( 9)
  • Live [1988-1989]( 15)
  • Parole d'amore scritte a macchina [1990-1991]( 13)
  • 900 [1992-1993]( 13)
  • Tournée [1993]( 5)
  • Una faccia in prestito [1995-1996]( 11)
  • I miti: Paolo Conte [1999]( 1)
  • Razmataz [2000-2001]( 11)
  • Reveries [2003]( 12)
  • Elegia [2004-2005]( 16)
  • Paolo Conte Live Arena di Verona [2005-2006]( 11)
  • Psiche [2008]( 11)
  • Paolo Conte plays jazz [2008]( 3)
  • Nelson [2010-2011]( 15)
  • Gong-oh [2011]( 3)
  • Snob [2014-2015]( 14)
  • Amazing game [2016]( 9)
Singoli entrati in classifica:
  • L'orchestrina [2010]( 5)

Photo gallery

  

:: Biografia

Dopo un primo periodo trascorso suonando in piccole formazioni jazz, durante il quale si dedica soprattutto alla composizione di canzoni conto terzi (spesso in collaborazione con l’autore di testi Vito Pallavicini) molte delle quali arrivate al successo di massa, come “Siamo la coppia più bella del mondo” (Celentano/ Mori), “Azzurro” (Celentano), “Insieme a te non ci sto più” (Caselli), “Tripoli 69” (Pravo), ecc., incide il primo album come cantautore per la RCA nel 1975, e l’anno seguente si esibisce in pubblico per la prima volta sul palco dell’Ariston nel corso della Rassegna della Canzone d’Autore di Sanremo. Da questo momento in avanti la sua carriera è un continuo trionfo, con risonanza anche fuori dai confini italiani (soprattutto in Francia), dove il suo insolito stile vocale, che spesso recupera lo scat, e le atmosfere esotiche evocate dai testi (nonché dall’utilizzo di strumenti desueti, come il kazoo), ne fanno un personaggio cult.

[vai alla biografia completa >>]

:: Discografia